Maltempo Italia, Giuliacci dà la brutta notizia agli abitanti di queste regioni: ecco cosa accadrà (2 di 2)

Ascolta questo articolo

Fino agli anni 90′ non era poi così raro assistere, nella seconda metà di settembre ai primi assaggi di freddo e alle prime nevicate nelle zone montuose. Poi, per via dei cambiamenti climatici, tale situazione ha ceduto il posto ad estati prolungate che, specie nel Sud Italia, si estendevano fino a ottobre. Ma, ecco arrivare una notizia sconvolgente.

A comunicarcela il meteorologo e accademico più famoso d’Italia, il colonnello Mario Giuliacci, le cui previsioni, riportate sul suo sito, sono consultate da milioni di italiani ogni giorno. Per alcune zone d’Italia, dice Giuliacci, è arrivato il momento di dire addio all’estate per quest’anno, poiché già da ieri sera e nella giornata di oggi, sabato 17 settembre, si assiste ad un improvviso crollo delle temperature. L’arco alpino vedrà i primi fiocchi di neve, mentre piogge e fenomeni a carattere temporalesco, da Nord Est scivoleranno lungo il versante Adriatico.

Qui ci sanno mareggiate e raffiche di vento forti, oltre ad un repentino calo di temperature che scenderanno, in alcune casi, a 15 gradi. L’Appennino settentrionale, come riportato sul sito del noto meteorologo, da stamattina e nel pomeriggio, sarà caratterizzato dal maltempo. Non solo fortissimo calo delle temperature e precipitazioni ma anche…. nevicate.

Imbiancate sono previste a Livigno (So) e Solda( Bz), oltre che sulle famose Tre cime di Lavaredo. Ma fioccherà non solo al Nord. Potranno vedere la neve anche i rilievi appenninici del Centro, specie quelli sul versante Adriatico, tra Marche e Abruzzo, sulle cime più elevate, al di sopra dei 2000 metri di quota.

“Difficilmente si assisterà a un accumulo, ma da +12/+14°C dei giorni scorsi si passerà per qualche ora a valori prossimi a 0°C”, ha precisato Giuliacci. Insomma, teniamoci pronti ad un cambio di rotta definitivo, in cui l’estate ci saluterà, cedendo il posto all’autunno, con temperature decisamente più concilianti che apporteranno un po’ di refrigerio (quello che in tanti abbiamo sognato), maltempo e nevicate, che fanno sognare i piccoli di casa. Teniamo a portata di mano l’ombrello e togliamo l’ombrellone.

Scopri altre storie curiose