Lorenzo Squillace morto all’improvviso a 18 anni: l’esito dell’autopsia (2 di 2)

Ascolta questo articolo

Sin dal giorno della prematura scomparsa di Lorenzo, un ragazzo straordinario e amato davvero da tutti, innamorato follemente della sua Cristina, tutti, dagli familiari, alla comunità si San Benedetto del Tronto, hanno preteso di capire tutta la verità. Cosa è accaduto a questo giovane amante del mare e dei motori, dal fisico scolpito, allenato,  che non aveva mai avuto problemi di salute e che adottava uno stile di vita assolutamente regolare?

Quel che si è appreso da una prima ricostruzione dei fatti, Lorenzo, sabato mattina, non si sarebbe sentito bene. Un malessere insolito al punto che, forse resosi conto di quanto gli stava accadendo, ha chiesto alla madre Paola, che nella vita fa l’insegnante, di accompagnarlo in ospedale per fugare ogni dubbio. Madre e figlio sono arrivati all’ospedale Madonna del Soccorso di San Benedetto del Tronto e Paola ha affidato Lorenzo ai medici del pronto soccorso, in modo da poter parcheggiare l’auto. Ma quello che nessun genitore vorrebbe mai vivere sulla propria pelle, si è materializzato.

Rientrata, poco dopo, in ospedale, ha trovato il suo adorato Lorenzo già intubato e in fin di vita. Uno scenario agghiacciante, surreale, che ha pervaso la donna di disperazione. I medici avevano predisposto già il trasferimento del 18enne presso l’ospedale regionale Torrette di Ancona in elisoccorso ma lì Lorenzo non ci è mai arrivato, poiché il suo cuore ha smesso di battere poco dopo.

Nessuno, a distanza di pochi giorni dalla tragedia, riesce a trovare una spiegazione. Chi potrà mai rincuorare i genitori di un giovane così amato e pieno di vita; Un giovane che non aveva mai bevuto alcolici, pulito, dunque, dal fisico atletico, frutto di allenamenti sportivi?  Per far chiarezze sulle cause del decesso di Squillace, prima che venisse dato l’ok allo svolgimento del funerale, si è svolta l’autopsia.

I risultati della stessa confermano l’ipotesi iniziale: il 18 enne è morto per un’infezione del sangue che non è stata scoperta in tempo. Nei prossimi giorni, da altri esami, potrebbero emergere ulteriori dettagli che serviranno a far luce, ancora di più, sul decesso di questo bellissimo ragazzo che era diventato maggiorenne solo da poche settimane.

Scopri altre storie curiose