Listeria nei wurstel, è allarme in Italia. Il numero delle vittime è in rapido aumento

Sta cominciando a preoccupare la situazione dei wurstel contaminati da Listeria nel nostro Paese, ecco che cosa sta succedendo nel dettaglio. Bisogna prestare la massima attenzione.

Pubblicato il 4 ottobre 2022, alle ore 11:57

Listeria nei wurstel, è allarme in Italia. Il numero delle vittime è in rapido aumento

Ascolta questo articolo

In questo periodo in Italia ci sono diverse notizie che stanno preoccupando gli italiani. In particolar modo si apprende spesso di prodotti alimentari ritirati in via del tutto precauzionale dal mercato a causa della presenza di contenuti dannosi per la salute umana. Basti pensare che in questo ultimo periodo anche alcune confezioni di acqua sono state ritirate dal mercato a causa della presenza di Staphylococcus aureus, un batterio capace di far insorgere anche infezioni molto gravi che necessitano di una diagnosi tempestiva.

In questi giorni però si è diffusa una notizia a dir poco preoccupante che è stata ripresa anche da numerosi giornali nazionali. Le allerte alimentari, bisogna ricordare, scattano perchè all’interno di ogni prodotto vengono effettuati sempre dei controlli prima che questi vengano immessi sul mercato. L’allarme questa volta riguarda wurstel crudi contaminati probabilmente dal batterio Listeria monocytogenes. Le vittime sarebbero in continuo aumento nel nostro Paese, ecco che cosa sta succedendo. 

Allarme in Italia

Secondo quanto si apprende dalla stampa locale e nazionale, sono in aumento in Italia le vittime a causa del batterio Listeria monocytogenes. Dobbiamo precisare che l’infezione in questione interessa maggiormente i soggetti fragili, dunque donne incinte, anziani, neonati e persone immunodepresse.

Questi soggetti potrebbero andare incontro alla contrazione di una malattia piuttosto grave. Le indagini effettuate in questi mesi dagli inquirenti circa il batterio presente nei wurstel crudi, hanno stabilito che questo si trovasse all’interno di alcuni lotti di wurstel prodotti dall’azienda Tre Valli, che puntualmente ha ritirato il prodotto dal mercato. I lotti interessari erano contrassegnati dai codici 1785417 e 01810919.

Purtroppo in Italia in queste ore si è registrata la quarta vittima a causa di questo batterio, il quale è molto resistente alle basse temperature. Come riporta Repubblica un uomo di 80 anni di Alessandria si è sentito male dopo aver mangiato dei wurstel crudi di pollo. Il suo quadro clinico è peggiorato progressivmente , il 29 settembre scorso quattro giorni dopo il ricovero, l’anziano è morto.

I nostri video tutorial
Fede Sanapo

Cosa ne pensa l'autore

Fede Sanapo - Queste notizie ci fanno capire come le allerte alimentari siano ormai diventate molto frequenti, questo appunto perchè i prodotti vengono sottoposti a moltissimi controlli da parte delle autorità e delle stesse aziende produttrici. La situazione viene tenuta sotto costante controllo da parte delle autorità italiane e internazionali. Gli aggiornamenti continueranno nelle prossime settimane.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!