L’incredibile storia di una 29enne: “Ho 3 buchi, tutti si meravigliano, ogni volta che lo faccio..” (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Il mondo è bello perché vario, in tutti i sensi. Ci sono donne e uomini da record che abbiamo avuto modo di conoscere in trasmissioni televisive. C’è chi è dotato di una forza inaudita, chi è in grado di mangiare vetri, chi di frantumare mattoni.

Abbiamo l’uomo più tatuato al mondo, l’uomo alieno con una miriade di innesti sottocutanei, l’uomo che resta appeso in aria ad una corda solo attraverso dei piercing ai capezzoli.

Questi sono solo alcuni degli esempi di persone che, a occhio nudo, si differenziano dalla massa. Insomma, parliamo di differenze evidenti. C’è chi, invece, è diverso e ad occhio non si può capire il perché.

Parlo di storie incredibili, legate a condizioni rare o difficilmente diagnosticabili che, per certi versi, rappresentano dei veri e propri misteri per la scienza, proprio come il caso di cui vi sto per parlare.