Le cadono le unghie di mani e piedi: Andrea è disperata e chiede aiuto (2 di 2)

Ascolta questo articolo

I più attenti avranno notato che non ha una manicure all’ultimo grido, in quanto è priva di unghie. Ma cosa le è accaduto? Andrea Calland, 53ene originaria di Wavertree, in Merseyside, sta cercando di trovare delle risposte ad una “patologia non diagnosticata” che le ha fatto perdere le unghie delle mani e dei piedi.

Sin da quando ha iniziato a notare che le unghie le si spaccavano per poi cadere, si è rivolta, in preda alla disperazione, ad innumerevoli specialisti e il suo è diventato un calvario al quale, ancora oggi, non ha trovato una spiegazione. Nessuno dei medici interpellati, dinnanzi alla sua situazione, ha saputo motivarla. Un giorno ha notato il sollevamento dell’angolo di un’unghia. Era solo l’inizio dell’incubo perché, col passare dei giorni, la stessa sorte è toccata alle altre 19.

Intervistata da Liverpool Echo, Andrea ha raccontato le molteplici ricadute fisiche e psicologiche di questa sua patologia, tutt’oggi avvolta nel mistero. “È imbarazzante. Immagina qualcuno che guarda in basso e vede unghie dei piedi come le mie?. La gente mi chiede: ‘oh ti mordi le unghie?’ O ‘cosa c’è di sbagliato nelle tue unghie?’. Queste le domande che si sente costantemente porgere e che vanno a compromettere seriamente la sua autostima e sicurezzaLa donna, non venendo a capo al problema, non riesce più ad uscire, ad avere una vita sociale, poiché pensa continuamente che gli occhi della gente siano puntati sui suoi piedi e sulle sue mani.

A tutto questo, va ad aggiungersi tutto il dolore che, quotidianamente, la pervade, quando deve effettuare tutte le operazioni di medicazione, per evitare infezioni. Andrea deve tagliare via tutta la pelle, dato che gli strati cutanei ricrescono continuamente, sino a marcire e sanguinare. Poi riprende il solito calvario, fatto di guarigione, ricrescita, sino a marcire e a sanguinare nuovamente. Tutto ciò le impedisce di indossare i sandali e di poter fare una semplice passeggiata. Nel 2013, la 53enne ha sofferto di una reazione allergica ad un collirio. Le si gonfiarono le palpebre, che diventarono rosse e pruriginose. Ad oggi si chiede se possa esserci un collegamento tra la blefarite e la caduta delle sue unghie.

La sua vita è estremamente cambiata ed è lei stessa, nel corso dell’intervista, a dichiarare: “Sono letteralmente passata da essere una farfalla a una falena – dall’eroico allo zero. Ero sempre fuori, facevo incontri sociale ogni settimana con gli amici e in città. La gente era solita dire: ‘non ti fermi mai?’ Ma adesso non faccio niente, non esco affatto. Voglio solo riavere indietro la mia vita”. Andrea è una donna disperata, lasciata dal fidanzato per via della sua patologia non ancora compresa dalla scienza. Non sa più cosa fare per porre fine alla sua sofferenza, nonostante lo scorrere degli anni. Ancora nessuna diagnosi le ha chiarito di cosa soffra.

Scopri altre storie curiose