L’amata conduttrice italiana è morta: la triste notizia è appena arrivata (2 di 2)

Ascolta questo articolo

Gli ascoltatori che, nei suoi tantissimi anni di carriera, la ascoltavano, mentre informava di notizie di scottante attualità, parlava di musica nei suoi programmi radiofonici, non riescono a trattenere le lacrime alla sola idea di non poter più ascoltare la sua voce, con cui faceva compagnia a milioni di italiani, mentre erano a lavoro, a casa, impelagati in faccende domestiche o, chissà, nelle lunghe code per raggiungere il posto di lavoro.

“Primadituttomantova”, tra le prime a dare la tragica notizia, ha dichiarato che la sua voce si è spenta per sempre nelle scorse ore a causa di una forma di Sla fulminante. La diagnosi della terribile malattia arrivata solo qualche mese fa ma il decorso era stato molto rapido, stroncando la sua esistenza a soli 52 anni. Se n’è andata in pochissimo tempo Giorgia Veneziani, speaker e giornalista, voce storica di Radio Pico, nota emittente radiofonica con sede a Mirandola, in provincia di Modena.

Proprio Radio Pico ha comunicato la notizia attraverso la pubblicazione di un post su Facebook con il quale ha dato l’addio alla speaker. Purtroppo la Sla fulminante non le ha lasciato scampo, dato che, allo stato attuale, non esiste ancora una cura. La Veneziani, appassionata di musica e di giornalismo sin da ragazza, facendo parte anche della corale di Giuseppe Verdi, era una professionista umile, sempre gentile e disponibile verso gli altri.

La ricordano tutti così e non si danno pace dinnanzi ad una giovane vita che non ha avuto le armi per combattere, in quanto la ricerca non ha ancora trovato un farmaco in grado di rallentare, quanto meno, il decorso di questa brutta malattia che è stato drammatico. Dalla giunta di Valerio Primavori, è stato scritto: “Ci sono notizie che non si vorrebbero mai ricevere. La scomparsa di ogni cittadino ha pari considerazione e dignità, certo è che le giovani vite lasciano un segno, ci lasciano impotenti e senza parole” .

La giunta ha aggiunto queste parole, per ricordare la grande speaker: “Giorgia era una cittadina ostigliese (e metà libiolese, come amava definirsi), un’amica, una voce, una professionista dell’informazione e dell’intrattenimento. In questo giorno davvero triste esprimiamo le nostre sentite condoglianze alla sua famiglia, a nome di tutta l’amministrazione e della cittadinanza”. I colleghi di Radio Pico l’hanno salutata con una frase in cui è racchiusa tutta la loro stima per la professionista: “Ciao Giorgia, rimarrai per sempre nel cuore di ognuno di noi”.

Scopri altre storie curiose