Ladri entrano in una villetta, ma non sanno chi è il proprietario (1 di 2)

Ascolta questo articolo

In questo articolo parliamo di un problema reale, un’emergenza che non può e non deve passare affatto in secondo piano. Nel mirino dei ladri non ci sono solo gioiellerie e farmacie ma, ovviamente, anche le abitazioni.

Seppure nell’ultimo decennio si sia assistito ad una diminuzione del fenomeno, i dati continuano ad essere preoccupanti. Nel 2021 ne sono stati commessi 124.414 furti, con una media di 341 al giorno, con picchi al nord a al centro Italia.

La Cna, in diversi documenti, divulgati sul web, ha diffuso dei preziosissimi consigli che potrebbero arginare il fenomeno, scongiurando brutte sorprese. Ovviamente tutto va calibrato in base alle vostre possibilità economiche.

Ce n’è per tutti i gusti. La soluzione più economica per proteggere la propria casa dai furti dei malintenzionati è rappresentata dalle inferriate. Una grata fissa in ferro di dimensioni medie costa, su per giù, sui 500 euro.

Per chi può permetterselo, la seconda opzione è l’installazione di una porta blindata, il cui costo oscilla tra 1.500 e 1.700 euro. Cna Installazione Impianti, che ha fatto il punto della situazione furti, sulla base dei dati provvisori Istat, cita anche l’installazione di un impianto di sicurezza anti-intrusione e l’integrazione del sistema di video-sorveglianza, in genere dai 2 mila ai 4 mila euro.