La ragazza pensò di schiacciare semplicemente un brufolo: è salva grazie ai medici (1 di 2)

Ascolta questo articolo

C’è chi, essendo ipocondriaca, è costantemente pervasa dalla paura di avere qualcosa di brutto, consultando internet al minimo sintomo, alla spasmodica ricerca della causa del suo malessere.

Non tutti, però, sono fatti così, essendoci anche chi tende a minimizzare qualche segno che compare improvvisamente sul suo corpo, molto spesso per paura di rivolgersi ad uno specialista.

Il terrore dei controlli prende il sopravvento, si teme una diagnosi agghiacciante, preferendo che i giorni passino e che il malessere rientri da solo.

Non sempre le cose vanno per il verso sperato perché a sminuire troppo, si rischia davvero tanto. A volte quello che reputiamo un neo, è un melanoma oppure un brufolo può rivelarsi qualcosa di ben più serio.

Questo non lo dico io che sono una normalissima giornalista ma lo dicono i numeri; quelli delle storie di individui che sono vivi per miracolo, dopo aver sottovalutato troppo un sintomo.