La pessima notizia per chi abita in condominio: l’obbligo entro il primo aprile (1 di 2)

La parola crisi ha sempre fatto parlare di se, specie dal 24 febbraio 2022 in poi, quando, in un’Italia già provata dalla pandemia legata al Covid, abbiamo dovuto fare i conti con gli aumenti in bolletta.

Le bollette di luce e gas sono aumentate esponenzialmente, mettendoci dinnanzi alla realtà dei fatti: quella che tutto non era più come prima, dovendo arrancare sino a fine mese per riuscire a far quadrare i conti.

Inevitabilmente, lo scoppio delle atrocità tra Russia e Ucraina, ha finito con il ripercuotersi sulle finanze degli italiani, non solo per quanto concerne gli aumenti dei prezzi dei beni di prima necessità, ma anche per il gas e la luce.

Una situazione davvero insostenibile che fa preoccupare e non poco. Eppure, il 2023 sembra essere iniziato con una serie di miglioramenti che ci rincuorano.

Ora c’è un’importante novità riguardante riguardante coloro che abitano nei condomini. Cerchiamo di capire, dettagliatamente, cosa sta accadendo, con tutte le info utili sul caso.