La parrucchiera nota una cosa stranissima e scatta una foto. Poi la corsa dal medico (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Per quante di noi l’appuntamento dalla parrucchiera rappresenta uno stacco dalla routine? C’è chi ha la sua professionista di fiducia, lasciando che sia solo lei a mettere le mani sui suoi capelli.

Un salone è sinonimo di garanzia, igiene, sicurezza. Non è solo il luogo in cui potersi ritagliare del tempo per farsi belle, insomma. Tra una chiacchiera e l’altra, il tempo scorre velocemente.

C’ è chi opta per un taglio drastico perché, magari, desidera stravolgere la sua vita dopo la fine di una relazione; chi per un cambio radicale di colore che possa dar luce al volto, chi, invece, desidera sempre star al passo con le ultime tendenze, seguendo le celebrità.

Insomma, il mondo è bello perché vario e ognuno ha i suoi buoni propositi nel rivolgersi alla parrucchiera di fiducia che sa molte più cose di noi, di tanta altra gente.

Si instaura un rapporto di fiducia, di amicizia, di rispetto reciproco che, in alcuni casi, può metterci in guardia da pericoli decisamente seri, proprio come nel caso di cui vi parlerò.