Italia, violenta grandinata: alberi caduti e macchine distrutte (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Un’estate imprevedibile, un’Italia divisa in due: da un lato, il centro-sud con temperature roventi, una cappa d’afa che non lascia scampo, la disperazione di anziani e sofferenti che non sanno come riuscire a sopravvivere, per non parlare dei danni legati alla siccità.

Dall’altra, il Nord, quasi una realtà a parte, dato che il maltempo che lo sta colpendo, seppur abbassando le temperature, sta provocando più danni del resto, tra nubifragi, violenti temporali, trombe d’aria, grandinate di vaste proporzioni, che hanno distrutto molte auto.

Uno scenario davvero apocalittico che ha intasato i centralini dei numeri d’emergenza, destando il panico tra la popolazione, preoccupata per l’intensità dei fenomeni meteo. Ingenti i danni, tra alberi caduti, pali della luce crollati, diversi crolli e edifici pericolanti, feriti ed un decesso. Ma vediamo cosa sta accadendo proprio in queste ore.

I temporali, partiti dal Piemonte, hanno attraversato la Pianura Padana, giungendo sino all’Emilia Romagna, dove si sono verificati dei nubifragi che hanno allarmato, e non poco, la popolazione, oltre a fortissime grandinate e raffiche di vento potenti che hanno interessato anche il Veneto.

Tra le regioni più colpite del nord Italia: Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto. Nel Piacentino un uomo ha perso la vita, sotto il crollo del muro di una stalla, causato da una violenta tromba d’aria. E’ successo all’interno di un’azienda agricola di Besenzone, nella Bassa, tra Parma e Piacenza.