Italia, tragedia al cimitero: muore sulla tomba di famiglia (1 di 2)

Ascolta questo articolo

I cimiteri sono i luoghi in cui, chi ha fede, si reca non solo per porgere un fiore al proprio caro scomparso, ma per pregare, per chiedere conforto. Sono luoghi in cui il silenzio regna sovrano.

C’è chi, varcandone la soglia, si sente raccolto, protetto, estraniato dalla crudeltà del mondo terreno, lontano, anche se per il tempo di una visita, dalla frenesia della routine.

Basta fare un giro in un cimitero per rendersi conto di quanto, questi luoghi siano tristi, ma, nello stesso tempo, in grado di consolare l’enorme sofferenza di una scomparsa.

E’ sufficiente guardare la foto del proprio defunto, quasi a volergli chiedere aiuto, per lenire, seppur per poco, il dolore, sentendosi più vicini a lui, poiché al di là della lapide, c’è il suo corpo.

Basta poco, quando si è travolti dalla disperazione, per trovare ristoro ad un cuore trafitto, come una lama pungente che continua a colpirlo, a tormentarlo, ad ucciderlo.