Italia, scuole di ogni ordine e grado si fermano: ecco cosa sta succedendo

Nei prossimi giorni tutte le scuole in Italia potrebbero fermarsi per via di un nuovo sciopero indetto da Fridays For Future. Scopriamo di cosa si tratta e per quali giorni è previsto.

Pubblicato il 22 settembre 2022, alle ore 11:43

Italia, scuole di ogni ordine e grado si fermano: ecco cosa sta succedendo

Ascolta questo articolo

Nei giorni scorsi è stato annunciato un nuovo sciopero a livello nazionale che coinvolgerà le scuole di ogni ordine e grado. Promotore di questo sciopero ancora una volta Fridays For Future, che sta spingendo in  piazza nei prossimi giorni la scuola, l’università, la ricerca, l’Afam e la formazione professionale per il clima. 

L’immensa mobilitazione è stata indetta per protestare contro l’attuale situazione socio-economica, ormai sempre più insostenibile: la guerra e la crisi globale in corso stanno mettendo sempre più in secondo piano temi fondamentali, quali soprattutto quelli del cambiamento climatico e della transizione ecologica: ecco quando saranno chiuse le scuole.

2 giorni di sciopero

Domani venerdì 23 e sabato 24 potrebbero essere due giornate calde in vista dello sciopero indetto da Fridays For Future, noto movimento ambientalista giovanile che si occupa, tramite appunto manifestazioni e scioperi, di sensibilizzare la popolazione su tematiche quali il clima e l’ambiente. 

Un comunicato della FLC CGIL ha riportato puntualmente le motivazioni di questo sciopero: “Il mondo dell’istruzione, della ricerca e della formazione è chiamato a mobilitarsi con le giovani generazioni, condividendo obiettivi e aspirazioni dell’Agenda climatica per l’immediato futuro di Fridays for Future (Trasporti e mobilità, Energia, Lavoro, Edilizia e povertà energetica, Acqua). Proposte che guardano al lavoro ed ai diritti universali…”.

Il comunicato si chiude facendo cenno alle problematiche innescate dall’attuale crisi nell’est Europa: “…più avanzano la crisi climatica, la guerra e le diseguaglianze, infatti, più diventa urgente la necessità di convergere, tenendo insieme le ragioni della pace, della svolta nelle politiche ambientale, dell’intervento su diritti e salari”.Le manifestazioni si terranno in quasi tutte le piazze d’Italia, il cui elenco è disponibile online, da dove partiranno quindi i cortei che si svolgeranno dalle ore 8 sino alle 13. Gli studenti rientreranno poi in aula lunedì 26, dopo le attesissime elezioni politiche che si celebreranno questa domenica.

I nostri video tutorial
Andrea Rubino

Cosa ne pensa l'autore

Andrea Rubino - Nei prossimi due giorni gli istituti scolastici in tutta Italia potrebbero rimanere chiusi a causa di un nuovo sciopero indetto da Fridays For Future. Le motivazioni sono certamente nobili e riguardano per esempio la lotta al cambiamento climatico. Ritengo, tuttavia, che talvolta si ostentino troppo queste tematiche, seppur molto importanti.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!