Italia, scatta il divieto di balneazione: il motivo è molto serio (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Le temperature sono roventi, la voglia degli italiani di riversarsi in spiaggia è fortissima ma le insidie sono dietro l’angolo. Stavolta non parlo di malori che hanno interessato, ultimamente, molti bagnanti a causa del caldo rovente.

Si sa, la ricerca di refrigerio è all’ordine del giorno perché, mai come quest’estate, forse, ci troviamo ad affrontare un caldo così forte. L’aria è irrespirabile e, pur essendo dotati di condizionatori, stare in casa è davvero difficile.

Se si esce, neanche a parlarne, dato che le colonnine di mercurio stanno sfiorando temperature stratosferiche, quindi piscine e lidi sono tra le soluzioni più quotate.

Tra un tuffo e un bagno, quel senso piacevole di ristoro, pur durando poco, è in grado di tirarci su il morale anche perché, almeno per ora, il caldo non accenna a diminuire.

In qualche modo bisogna pur sopravvivere, insomma, ma una notizia, arrivata proprio poco fa, invita alla prudenza dato che è stato emesso un divieto di balneazione. Vediamo quali sono le zone interessate, in cui i bagnanti dovranno fare a meno dei tuffi in mare.