Italia, “Sarà chiusura totale del Paese”: la terribile notizia (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Un’Italia continuamente messa alla prova, stremata, da anni di pandemia e dalla crisi economica e umanitaria in corso che hanno sconvolto le nostre vite. Ci scorrono ancora negli occhi le immagini delle bare dei deceduti per Covid di Bergamo.

L’avanzata dei carri dell’esercito, con chi, purtroppo, non ce l’ha fatta, e non ha potuto neppure ricevere l’ultimo saluto dei suoi cari, perché per le normative anti-Covid non è stato possibile porgere l’ultimo saluto.

Un dolore lacerante, che pervade l’anima, di intere famiglie distrutte da un maledetto virus che, pian piano, si è preso gioco delle nostre vite. Un virus dall’apparenza subdolo, che ha dimostrato tutta sua spietata efferatezza con le sue varianti.

In un’Italia sconcertata dagli aumenti in bolletta, nel costo di molti beni di prima necessità, nel costo del carburante, che gravano pesantemente, con tanti che si ritrovano ad arrancare a fine mese, ora c’è una nuova terribile notizia appena arrivata.

Una notizia che ci fa capire che l’incubo non è ancora passato, anzi, tutt’altro. Proprio mentre ci stavamo lentamente rialzando, con flebili segnali di ripresa, è arrivata la brutta notizia.