Italia in lutto, l’amatissimo presentatore è morto (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Il mondo dello spettacolo, quello che si sta piano piano riprendendo dopo lo stop forzoso imposto dalla pandemia, deve fare i conti con gravissime perdite. In questi ultimi mesi sono davvero tanti i personaggi che hanno fatto la storia della tv e del cinema, venuti a mancare.

Un vuoto incolmabile, quello legato alla perdita di un artista, anche se vi è il conforto che il suo ricordo rimarrà per sempre vivo nei suoi testi, nei suoi film, in tutto quello che di grande ha saputo regalarci.

Quando un artista muore, il tempo pare fermarsi, nell’ascoltarne le canzoni che ci regalano emozioni eteree, strappandoci un pianto liberatorio, la gioia in un momento no. Lo stesso accade per un attore, che è immortale con il talento profuso nelle pellicole cinematografiche.

Ci sono perdite legate a chi, invece, lavora dietro le quinte, facendo in modo che tutto proceda alla perfezione, quando le famose tende rosse si aprono e il sipario è pronto per dare il meglio di sè.

Sono loro il motore di uno spettacolo, quel motore invisibile ma indispensabile, a cui, spesso, dimentichiamo di dire grazie, nonostante una vita spesa per regalarci emozioni.