Italia, inferno in autostrada: ci sono diversi morti e feriti (2 di 2)

Ascolta questo articolo

I fatti si sono verificati sulla A21, tra Caorso e Castelvetro, al chilometro 179. In quel tratto c’è stato un tamponamento tra due mezzi pesanti e uno dei due coinvolti, una cisterna carica di bitume infiammabile, ha preso fuoco, coinvolgendo nello scontro anche un furgone, anch’esso avvolto dalle fiamme. Una scena davvero surreale, quella che i vigili del fuoco, intervenuti tempestivamente, si sono trovati di fronte. A loro è toccato il complesso compito di estrarre dalla lamiere i corpi delle persone rimaste coinvolte e il bilancio è davvero sconvolgente.

Seppur in corso d’aggiornamento, al momento sono 2 i morti e 2 i feriti. La prima vittima estratta è il conducente dell’autocisterna e poi il conducente del furgone coinvolto nello scontro. Entrambe le vittime non sono ancora state identificate. Un’altra persona, alla guida del camion tamponato a propria volta dal furgone, dopo l’impatto con l’autocisterna, è rimasta ferita e trasportata in ospedale per essere sottoposta alle cure del caso anche se le sue condizioni, per fortuna, non sono gravi.

Per poter consentire alle squadre dei vigili del fuoco di Piacenza e Fiorenzuola di poter recuperare i corpi delle persone rimaste coinvolte nell’incidente in totale sicurezza, il tratto è stato chiuso su tutti e 2 i sensi di marcia, quindi sia verso Piacenza che verso Brescia, così come è stato chiuso, sempre in entrambe le direzioni, lo svincolo sull’A1 Piacenza Sud.

Ovviamente tutto questo ha creato disagi non indifferenti agli automobilisti rimasti bloccati sotto al sole cocente e in queste ore, il personale di Autovia Padana della Croce Rossa di Piacenza è impegnato nella distribuzione di acqua ai conducenti costretti a fermarsi per consentire i ripristino della situazione prima della riapertura dei tratti rimasti coinvolti dal tamponamento.

Al termine delle operazioni di ripristino e messa in sicurezza della carreggiata,  tutto dovrebbe riprendere in tranquillità. Intanto la mattanza sulle strade italiane continua. Un’estate decisamente rovente su tutti i fronti, quella in corso, seminando morti e feriti.

Scopri altre storie curiose