Italia, il ponte si è sbriciolato al suolo: le prime immagini (1 di 2)

Ascolta questo articolo

La scienza e la tecnologia fanno passi da gigante e, a volte, è doveroso far spazio al nuovo, sbarazzandosi del vecchio che, per quanti anni alle spalle abbia, è stato comunque utilissimo.

Un change doveroso, per stare al passo coi tempi, per rendere più sicuro il traffico, per non mettere a repentaglio la salute di automobilisti che, ogni giorno, percorrono un tratto importantissimo.

E proprio in queste ore, il “vecchio” ha ceduto il posto ad un nuovo intervento, volto a migliore una situazione particolarmente delicata e strategica, riguardante un ponte molto famoso in Italia.

Una decisione presa oculatamente, perché contare su altri anni di traffico sostenuto sopra questo tratto del fiume Brenta, sarebbe stato troppo rischioso, dato che i pilastri del ponte vanno sostituiti necessariamente per scongiurare crolli.

La sicurezza, si sa, viene prima di tutto, anche a costo di sacrificare questo ponte storico, che è entrato a far parte, sin dalla sua costruzione, del paesaggio, integrandosi perfettamente con esso. A malincuore, ma per salvaguardare la salute di chi lo percorre, deve sottoporsi ad un restyling forzato che è iniziato già da ieri, attorno alle 12, seguito da moltissima gente.