Italia, dopo una rapina il ladro si dà alla fuga e viene inseguito in auto (1 di 2)

Ascolta questo articolo

I furti e le rapine sono all’ordine del giorno. I ladri mettono a segno i loro colpi in gioiellerie, farmacie, esercizi commerciali, tabaccherie fuggendo con un grosso bottino, frutto di un’intera giornata di onesto lavoro dei commercianti.

Non accennano a diminuire i furti nelle abitazioni, così come i furti d’auto. Ovviamente, nella maggior parte dei casi si tratta di specialisti del crimine che agiscono indisturbati.

Si tratta, dunque, di criminali che hanno un piano ben chiaro da seguire e che riescono a metterlo a segno senza problemi. In diversi altri casi, però, c’è il ladruncolo che viene smascherato, colto in flagranza di reato, proprio da proprietario.

Anche qui la reazione di ognuno è differente. C’è chi, esasperato, si fa giustizia da solo, con le conseguenze penali che possono derivarne, chi allerta le forze dell’ordine, confidando in un loro tempestivo intervento.

Poi ci sono ladri verso i quali il destino sembra aver inferto un brutto “colpo” (permettetemi questo giro ironico di parole), proprio come accaduto a questo di cui vi parlerò.