Intelligenza Emotiva: cos’è e come migliorarla

Per riuscire ad avere successo nella vita dal punto di vista lavorativo e professionale non basta avere un elevato Quoziente Intellettivo, ma è opportuno avere quella attitudine denominata Intelligenza Emotiva.

Intelligenza Emotiva: cos’è e come migliorarla

Secondo lo psicologo Daniel Goleman, quando si parla di Intelligenza Emotiva si fa riferimento alla predisposizione di un individuo nel riconoscere i propri sentimenti, quelli delle altre persone e riuscire ad identificare le emozioni nella maniera più giusta possibile.

Si tratta di un attitudine che non riguarda solamente la sfera delle relazioni private ma anche la sfera lavorativa e sociale.
Da quali abilità è composta l’Intelligenza Emotiva?

Le abilità dell’Intelligenza emotiva

Secondo le teorie di alcuni psicologi, in particolar modo del Dott.Goleman, l’Intelligenza emotiva è caratterizzata da 4 abilità:

Consapevolezza emotiva

Secondo Goleman per essere consapevoli bisognerebbe individuare quelle che sono le nostre emozioni e tenere a freno i nostri impulsi che possono avere dei riscontri negativi anche per quanto riguarda il comportamento. Solitamente le persone che hanno il senso dell’umorismo riesco ad essere consapevoli e credono molto in se stessi; al contrario chi non ha, è consapevole delle emozioni, la maggior parte delle volte si sente triste e infelice. Quali sono i modi per aumentare la consapevolezza emotiva? Per aumentare la consapevolezza emotiva bisognerebbe solamente riflettere sulle emozioni che abbiamo vissuto nel corso della giornata, che siano di rabbia, frustrazione tristezza, gioia e magari annotarle su un diario. Riflettendoci a lungo riuscirai ad essere più consapevole di te stesso, delle tue emozioni e soprattutto ad avere un controllo maggiore.

Controllare e gestire le emozioni

La seconda è la gestione e il controllo delle emozioni. Infatti, oltre ad avere la consapevolezza di noi stessi e delle nostre emozioni, è opportuno riuscire a controllarle e gestirle. Le persone che sanno controllare le proprie emozioni riescono ad adattarsi meglio alle varie situazioni della vita, riescono a controllare i conflitti e soprattutto riescono a spegnere le tensioni. Motivare se stessi: la motivazione è un’altra abilità espressa da Goleman; secondo lo psicologo tutte quelle persone che riescono a giustificare se stessi ed essere emotivamente intelligenti sono in grado di raggiungere obiettivi soddisfacenti e riescono anche a motivare le altre persone. Inoltre, secondo altri psicologi, le persone che riescono a motivare se stessi e gli altri entrano in una sorta di stato di flusso, uno stato magico, che solamente chi si appassiona a qualcosa può accedervi.

Empatia

Sul piano psicologico per Empatia si intende quell’attitudine ad entrare nei panni degli altri e capire le loro emozioni. Una persona empatica è in grado di capire quali sono le dinamiche di potere che si sviluppano all’interno di una relazione sociale. 

Interagire al meglio con gli altri

Quest’ultima abilità riguarda soprattutto il settore lavorativo e risulta essere molto utile nella comunicazione e nelle relazioni con gli altri. Riuscire ad avere delle buone relazioni con i colleghi e non solo, è utile per lavorare bene all’interno del team lavorativo. Le persone che hanno questa abilità tendono ad essere molto sicuri di loro stessi e della situazione, ma in situazioni più difficili tendono a farsi prendere dal panico.

Intelligenza Emotiva: cosa influenza?

Come già abbiamo accennato, per riuscire ad ottenere un buon successo nella vita non basta avere un elevato Quoziente Intellettivo ma bisogna avere anche l’Intelligenza Emotiva, essenziale per gestire lo stress e per affrontare le varie situazioni che la vita ci pone davanti. Nella maggior parte dei casi però l’Iintelligenza Emotiva tende ad influenzare:

  • la nostra salute fisica: poiché se non siamo capaci di gestire le emozioni e lo stress, la pressione sanguigna aumenta, distrugge il sistema immunitario, fino a causare infarti e ictus. Dunque, il primo passo per riuscire a ritrovare se stessi è gestire per bene sia le emozioni che lo stress;
  • la salute psichica: gestendo in modo sbagliato lo stress e le emozioni, questo ci porta ad avere problemi di ansia e depressione. Ciò può causare problemi per quanto riguarda le relazioni con gli altri.
  • le relazioni sociali: anche le relazioni sociali possono influenzare l’intelligenza emotiva. Infatti, trovarsi in sintonia con le persone che ci circondano, avere una buona comunicazione, ci consente di limitare lo stress e soprattutto di sentirsi bene con se stessi.

12 modi per migliorare l’Intelligenza Emotiva

Di seguito ti proponiamo 12 modi per riuscire a migliorare la propria Intelligenza Emotiva per poter vivere bene sia con se stesso che con gli altri.

  • Reagire di fronte alle varie emozioni della vita: per riuscire a rendere migliore l’Intelligenza Emotiva bisogna cercare in qualche modo di individuare quali sono le varie emozioni che derivano dalle varie esperienze. Se queste emozioni vengono evitate e trascurate, si riversano negativamente sia sulla psiche che sui comportamenti.
  • Dai il nome giusto alle emozioni che provi: trovare un nome diverso da dare alle emozioni risulta essere uno dei modi per aumentare e migliorare l’intelligenza Emotiva; puoi utilizzare delle frasi diverse anziché esprimere ciò che senti davvero.
  • Cerca di reagire: nel momento in cui un emozione sta per emergere, bisogna cercare sempre di reagire e non permettere che questa prenda il sopravvento. Un modo per per poter reagire è riuscire a percepire ciò che sentiamo e quale è il nostro stato d’animo; bisogna sempre cercare di comunicare con qualcuno ed evitare di gettare subito la spugna.
  • Cerca di capire le emozioni che provano gli altri: come già accennato precedentemente, l’empatia è considerata una delle abilità fondamentali dell’Intelligenza Emotiva; infatti, per migliorare quest’ultima è opportuno capire ciò che provano gli altri, essere empatici e non concentrarsi solamente sulle proprie emozioni.
  • Ascoltare l’inconscio: una delle modalità per avere più consapevolezza delle proprie emozioni e migliorare l’Intelligenza Emotiva è usare quelle che gli psicologi chiamano Libere Associazioni. Soprattutto quando vi trovate in una fase di relax, guardate le direzioni che prendono i vostri pensieri e quali sono le emozioni che vi provocano.
  • Individua le emozioni sul piano fisico: come sappiano la mente e il corpo sono due dimensioni che sono destinate a vivere insieme e non possono essere separate. Per questo motivo, per migliorare l’Intelligenza Emotiva bisogna cercare di individuare quali sono i segnali che ci manda il nostro corpo come per esempio il forte stress che può portare una respirazione accelerata oppure la tristezza che può portare ad una pesantezza delle gambe e braccia;
  • Ricostruisci la storia della tua vita e cerca di dargli un senso: riscoprire il passato è un passo fondamentale per poter rendere migliore la nostra vita e anche l’Intelligenza Emotiva; infatti, alcuni studi hanno dimostrato che per vedere ciò che siamo diventati, bisogna soffermarsi principalmente sulle varie situazioni ed eventi della vita a cui abbiamo dato un peso maggiore.
  • Differenziarsi dagli eventi delle vita: per continuare a vivere una vita serena e libera da fattori negativi, l’unico modo è eliminare le influenze negative, che siano personali, familiari e sociali e cercare di sviluppare eventuali valori e credenze acquistate nel corso della vita.
  • Vivere con persone che non la pensano come te: dal momento in cui hai individuato quale è la caratteristica che vuoi migliorare, chiedi consigli a persone che la pensano diversamente da te;
  • Cercare di non fuggire dalle emozioni e affrontarle: uno dei tanti modi per migliorare l’Intelligenza Emotiva è chiedersi come ci si sente in quel determinato momento e affrontare le emozioni;
  • Non essere troppo pessimista: purtroppo nel corso della nostra vita, sia per le situazioni sia per gli eventi che accadono, si tende ad essere molto pessimisti e concentrarsi su cose del tutto negative. Questa tendenza però può influenzare molto l’Intelligenza Emotiva e per evitare tutto ciò è opportuno riconoscere ciò che vogliamo, individuare i desideri e soprattutto riuscire a cambiare le nostre prospettive. 
  • Cerca di essere più aperti mentalmente: generalmente, quando parliamo di Intelligenza Emotiva facciamo riferimento a due fattori principali ovvero cordialità ed apertura mentale. Se una persona è chiusa mentalmente, ha anche un’Intelligenza Emotiva molto bassa. Dunque per migliorarla e per svilupparla, bisognerebbe essere più comprensibili e acquisire una maggiore consapevolezza, soprattutto per quel che riguarda i rapporti con le altre persone.
I nostri video tutorial
Annalisa Nardacci

Cosa ne pensa l'autore

Annalisa Nardacci - L'intelligenza emotiva va attivata e disattivata in base all'ambiente emotivo in cui si vive e si viene educati. Che sia scuola, casa o qualsiasi ambiente, tutti dovremmo essere bravi e riuscire a creare un contesto valido per affrontarla e per trovare l'armonia tra le varie abilità. Solo in questo modo riusciremo a non cadere.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!