Inferno di fuoco, centinaia di morti e feriti: una catastrofe senza fine (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Terribili notizie stanno interessando il mondo intero, in quest’estate che sembra davvero non volerci lasciare in pace. Sul fronte della cronaca, sono incalcolabili, ormai, le tragedie.

Come sappiamo, oltre all’incubo del Covid, oltre alle atrocità in corso, sin dal 24 febbraio, che hanno portato ad una gigantesca crisi umanitaria ed economica e all’incombere del vaiolo delle scimmie, dobbiamo fare i conti con omicidi efferati.

Per rimanere nell’ambito della nostra Italia, ha fatto orrore il caso della piccola Elena Del Pozzo e non abbiamo fatto in tempo a riprenderci, che ci siamo trovati di fronte l’ennesimo caso in cui, a pagarne le spese, è stata una piccola innocente, Diana, di soli 18 mesi, fatta morire di stenti dalla madre.

Quanto altro ancora dobbiamo sopportare? A livello globale non possiamo non ignorare i danni causati dai cambiamenti climatici e dall’effetto serra. Ci troviamo di fronte ad un pianeta che chiede disperatamente aiuto e che noi puntualmente ignoriamo.

E’ per questo che al caldo rovente, alle temperature decisamente sopra la media, all’afa, all’aria irrespirabile, si contrappongono fenomeni improvvisi, a carattere temporalesco, di allagamenti, alluvioni, violente grandinate, raffiche di vento che ci stanno mettendo in ginocchio.