Infermiera uccide 7 neonati in ospedale: altri 10 sono… (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Gli infermieri sono stati gli eroi della pandemia. Non li abbiamo, forse, ringraziati mai abbastanza per il loro enorme ed incessante lavoro. Hanno salvato tantissime vite, hanno lavorato incessantemente, pur di assicurare il personale di cui si aveva bisogno.

Abbiamo ancora le loro immagini impresse nelle nostre menti: tutti imbracati, mentre cercano di salvare i contagiati di Covid dalla morte. Abbiamo ancora, dinnanzi, l’immagine simbolo dell’infermiera che stringe forte tra le sue braccia la nostra Italia.

Dobbiamo tanto a loro, ogni giorno. Accudiscono casa per casa gli anziani, gli allettati, donano un sorriso e una ventata di ottimismo in un periodo buio, in cui non si riesce a vedere una luce infondo al tunnel.

Le infermiere sono tra le prime a stringere le tra braccia i bambini appena nati. Dopo il loro primo vagito, prendono i piccoli per lavarli, pesarli, sottoporli a tutte le operazioni di rito, prima che la mamma possa vederli.

Noi associamo tutto questo alla parola “infermiere” ma c’è una storia che, pur rappresentando un’eccezione, ha fatto il giro del mondo, lasciando senza parole tutti gli utenti che si sono imbattuti in un caso orribile.