Il risultato dell’autopsia, Samantha Migliore: la causa della morte

Si tratta della donna 35enne deceduta la scorsa settimana a Maranello dopo un ritocco estetico al seno: Quello che è emerso in queste ore dall'autopsia è impressionante.

Il risultato dell’autopsia, Samantha Migliore: la causa della morte

Ascolta questo articolo

Sta facendo ancora discutere in tutta Italia la vicenda avvenuta la scorsa settimana a Maranello, in provincia di Modena, dove una donna di 35 anni, Samantha Migliore, è deceduta a causa di un malore dopo aver eseguito un ritocco estetico al seno a domicilio. Per la morte della donna è indagata Pamela Andress, che dovrà rispondere di esercizio abusivo della professione, omissione di soccorso e morte in conseguenza di altro reato. Accuse gravissime quindi. 

La Procura di Modena sta proseguendo con le indagini per stabilire le dovute responsabilità. La vittima era anche mamma. Secondo quanto si apprende dalla stampa locale e nazionale, sarebbe stata la stessa Samantha a scegliere una soluzione abusiva per poter eseguire l’intervento di ritocco, una operazione delicata che richiede l’intervento di professionisti del settore. L’unica indagata per questa vicenda, la Andress, si è costituita dinanzi ai carabinieri il giorno dopo il decesso della donna, spiegando sì di aver prodotti a casa della 35enne, ma di non essere assolutamente scappata.

Cosa è stato trovato

Nella giornata di ieri 28 aprile il medico legale ha svolto l’autopsia sul corpo della vittima. Quello che è emersa è sconcertante, e confermerebbe i primi sospetti degli inquirenti. Alla donna sarebbe stata iniettata una quantità di silicone impressionante non solo al seno, ma in diverse parti del corpo.

Chi indaga vuole capire se proprio questo grande quantitativo di sostanza possa aver provocato il decesso della 35enne. Saranno gli accertamenti tossicologici e istologici a dare un quadro più chiaro sulle cause della morte di Samantha Migliore. Il marito di Samantha aveva subito raccontato agli inquirenti di aver trovato in casa anestetico e siringhe con silicone.

“Se tutto ciò fosse confermato sarebbe un episodio gravissimo e non ci sarebbe alcun dubbio sulla responsabilità di Pamela sulla morte di Samantha”– così ha affermato il legale del marito di Samantha, ancora sconvolto per quanto accaduto. L’uomo cerca giustizia per sua moglie e vuole tutta la verità.

I nostri video tutorial
Fede Sanapo

Cosa ne pensa l'autore

Fede Sanapo - Questa vicenda è davvero assurda e ci fa capire quanto possa essere pericoloso sottoporsi a certi interventi a domicilio. Quello di Samantha è un caso che deve farci assolutamente riflettere, per adesso l'unica indagata per questo caso è a piede libero ma se ritenuta colpevole potrebbe rischiare grosso. Intanto il marito cerca giustizia.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!