Giornalista italiana aggredita in casa e punta da almeno 200 vespe

Si tratta davvero di una brutta disavventura per questa nota giornalista, aggredita all'improvviso da uno sciame di vespe nella sua abitazione romana: ecco il suo racconto.

Pubblicato il 6 settembre 2022, alle ore 10:39

Giornalista italiana aggredita in casa e punta da almeno 200 vespe

Ascolta questo articolo

Ex volto noto della politica italiana, ha militato per tanti anni tra le fila del Pdl e riveste ad oggi il ruolo di presidente della Fondazione Bellisario. Ad 81 anni si è trovata a vivere una brutta disavventura proprio nella sua abitazione a Roma, dove era solo di passaggio prima di recarsi in vacanza in Calabria.

Sono stati attimi di grande paura per questa giornalista italiana, che mai poteva aspettarsi di trovare a fare i conti con uno sciame di vespe aggressivo. Aveva appena varcato la soglia della sua abitazione, quando all’improvviso è stata sommersa da una nuova di vespe che l’hanno subito messa in fuga costringendola a lasciare l’abitazione: ecco il suo racconto.

L’accaduto

Consolata Golfo, ex penna illustre del giornalismo italiano, ha raccontato con il cuore in mano quei momenti di grande apprensione al ‘Corriere della Sera’. Di ritorno a Roma dalle vacanze a Cortina, era solo di passaggio per effettuare un cambio valigia e ripartire con destinazione lo splendido mare calabrese.

Neppure il tempo di appoggiare le valigie a terra che l’ex parlamentare è stata colta da questo ‘agguato’: “Appena ho imboccato il corridoio, mi sono ritrovata in una nuvola di vespe, molto grosse e aggressive. Qualcosa di imprevedibile e spaventoso ma ho avuto la prontezza di aprire una stanza e chiudermi lì dentro. Per fortuna lì non ce n’erano e per un attimo ho pensato di essere salva”. Da lì l’ex parlamentare, che era stata punta alla mano e soffriva per un dolore lancinante, si è fatta coraggio per ritornare all’ingresso e recuperare il telefono per chiedere aiuto.

Dopo aver chiamato invano l’amministratore di condomio e addirittura il Campidoglio, alla fine è riuscita a mettersi in contatto con il 112, che ha mandato presso l’abitazione i pompieri. Ho pensato di morire” ha dichiarato la Golfo, ancora sotto choc per quanto accaduto e profondamente critica con il Comune, che non ha mostrato affatto alcun interesse rispetto all’invasione di questi insetti nelle abitazioni romane.

I nostri video tutorial
Andrea Rubino

Cosa ne pensa l'autore

Andrea Rubino - L'ex parlamentare Consolata Golfo si è trovata a vivere una terribile disavventura dovendo far fronte ad uno sciame di vespe aggressive. Per fortuna è riuscita a cavarsela solo con una puntura sulla mano, ma poteva andarle molto peggio. Ritengo sia importante che il Comune si occupi di risolvere queste problematiche.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!