Giorgia Meloni, la decisione sul Reddito di cittadinanza (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Dopo il trionfo alle elezioni 2022, che si sono tenute domenica 25 settembre, è tempo di mettersi al lavoro per ottemperare alle promesse fatte. In tanti si chiedono, in particolare, cosa accadrà al tanto dibattuto reddito di cittadinanza.

Ricordiamo che il reddito di cittadinanza è una misura di politica attiva del lavoro e di contrasto alla povertà, alla disuguaglianza e all’esclusione sociale, in cui i percettori si obbligano a seguire un percorso personalizzato di inserimento lavorativo e di inclusione sociale.

La misura ha rappresentato il cavallo di battaglia del M5S. E’ stata introdotta in Italia nel 2019 dal governo Conte e, sin dagli inizi, non sono mancate le divergenze in materia, sino alla creazione di veri e propri schieramenti.

C’è chi vorrebbe rafforzare il Rdc, chi vorrebbe modificarlo e, infine, chi spinge per abolirlo. La domanda che tutti si pongono è cosa farà Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, essendo stata la trionfatrice di queste elezioni.

Sempre più famiglie sono preoccupate. Temono che venga loro tolto il redito di cittadinanza, che ha rappresentato, come sottolineato ieri, in conferenza stampa, da Giuseppe Conte, uno strumento in grado di non far cadere nel baratro tantissimi italiani, specie dopo che la crisi economica è arrivata a livelli esorbitanti.