Funerali Regina Elisabetta, il gesto di Kate Middleton non passa inosservato (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Il giorno dell’addio terreno alla regina Elisabetta II, la più amata della storia di tutti i tempi, è arrivato. Non si riescono a trattenere il dolore, la sofferenza, le lacrime.

L’avevamo vista fragile, sorretta dal suo bastone, ma sempre sorridente, nonostante le mani livide avessero subito fatto pensare a qualcosa di serio ma non si poteva certo immaginare che quelli del 6 settembre sarebbero stati i suoi ultimi scatti.

Sua Maestà si è spenta serenamente nel castello scozzese di Balmoral l’8 settembre, e con la sua morte va via un’era, caratterizzata da intensi cambiamenti, oltre che una delle più grandi icone del Novecento.

Immediatamente dopo il suo decesso, avvenuto nel primo pomeriggio, è scattato il rigido protocollo reale. Carlo, il primogenito, ha assunto formalmente le redini della corona, con il nome di re Carlo III.

Lo ha fatto in presenza della regina consorte Camilla, sua sposa, poi l’attribuzione dei titoli, il cerimoniale funebre, curato con dovizia di particolari. Sono stati giorni frenetici, questi, dall’acclamazione del nuovo sovrano al grido “Good save the king”, a milioni di persone giunte a rendere omaggio alla regina .