Fabrizio Pregliasco, “Ora posso dirlo”: la bella notizia per milioni di italiani (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Non c’è il tempo nemmeno di respirare che una nuova variante è già sul fronte di guerra. Noi italiani, così come il resto dell’Europa, siamo alla prese con i contagi, sempre più in aumento, legati alla variante Omicron 5.

Per fronteggiarla, lunedì 11 luglio dovrebbe arrivare il via libera alla vaccinazione con la quarta dose per gli over 60 e per i soggetti fragili di ogni età, seppur con le difficoltà del caso, dato che non è facile organizzare il rilancio della campagna vaccinale in piena estate, senza più nemmeno il generale Figliuolo a coordinare l’enorme macchina organizzativa.

La sottovariante Omicron Ba5 è da tenere sotto controllo perché estremamente contagiosa e anche perché potrebbe eludere di più i vaccini, avendo delle mutazioni che consentono di evadere la risposta degli anticorpi indotti dall’infezione naturale e anche dalla tripla vaccinazione o addirittura dal secondo booster.

I sintomi, ormai, li conosciamo tutti: febbre anche alta per 2-3 giorni, mal di gola o prurito alla gola, raffreddore, naso che cola, dolori osteo-articolari, lombari, senso si spossatezza, dolori alle gambe, lamentati dai bimbi, ma di breve durata.

Mentre una grossa fetta di Italiani, dopo essere risultata positiva al tampone, è reclusa tra le mura domestiche, è appena arrivata una buona notizia che potrebbe rallegrare il loro isolamento. Vediamo di cosa si tratta.