Enzo Iacchetti, nessuno se lo aspettava: la triste notizia poco fa (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Istrionico, travolgente, esuberante, divertente, Enzo Iacchetti non ha certo bisogno di presentazioni. Una lunga carriera, la sua, costellata di successi, di dati ascolto impressionanti.

Volto amatissimo del piccolo schermo, Enzo Iacchetti è un talento versatile e poliedrico del panorama artistico italiano. Nato il 31 agosto 1950  a Castelleone in provincia di Cremona, prima di approdare nel fantastico ma complesso mondo dello spettacolo, ha fatto tantissimi lavori.

I suoi fan lo sapranno che ha lavorato per un’agenzia di viaggi a Lugano e come cameriere in un ristorante di montagna “per 50 mila lire al giorno“, oltre che come intrattenitore a battesimi e matrimoni. La sua carriera è iniziata al Derby Club di Milano nel 1979, tardi rispetto ad altri artisti, all’età di 27 anni.

Fu allora che iniziarono i suoi primi spettacoli con nomi come Giorgio Faletti, Francesco Salvi, Giobbe Covatta e i Gatti di Vicolo Miracoli. La svolta alla sua carriera è stata la chiamata a partecipare al Maurizio Costanzo Show, nel 1990. Ci portò del suo, le sue famose canzoni “bonsai”, raccolte in un album nel 1991.

Poco dopo, nel 1994, l’ennesima grande svolta: la prima di una lunghissima serie di conduzioni del tg satirico Striscia la notizia, assieme al suo amico fraterno Ezio Greggio. Eppure  in molti non conoscono davvero tutto di lui e le sue clamorose dichiarazioni ne sono un esempio.