Elena del Pozzo, ai funerali era presente anche lei: folla inferocita (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Tantissima gente, ieri, si è radunata per dare l’ultimo saluto alla piccola Elena Del Pozzo. La Cattedrale di Sant’Agata conteneva tantissima gente, proveniente dal capoluogo etneo, da diverse province e regioni; tutte arrivate per dare l’addio terreno alla bimba massacrata dalla madre.

Ai funerali c’erano il papà Alessandro, il nonno Johnny, la zia bubu, la nonna Sara ma anche i genitori di Martina Patti, i nonni materni di Elena che sono anche loro vittime, doppiamente vittime: hanno perso la loro adorata nipotina e si trovano, ora, la figlia in carcere, con l’accusa di omicidio premeditato pluriaggravato e occultamento di cadavere.

Si, perché durante l’ultimo saluto, commosso, straziante, che rimarrà per sempre una ferita aperta nel cuore di noi italiani, trattandosi di un infanticidio efferato, una vera e propria mattanza, con 11 fendenti, non potevano non esserci tutti i nonni, scortati sino alla bara bianca.

La bara, con sopra la foto della bellissima Elena e una corona di fiori, bianchi anch’essi, come la purezza e l’innocenza di quest’angioletto, strappato alla vita dalla mano della donna che più di tutti avrebbe dovuto proteggerla, colei che l’ha messa al mondo il 12 luglio 2016.

Elena il suo quinto compleanno potrà festeggiarlo solo in Paradiso, dopo essere stata una martire, dopo aver provato le peggiori torture, sino ad una morte lenta, e ad essere sepolta in una fossa, nel terreno in cui era stata portata con l’inganno.