Ecco come ridurre la miopia senza nessun intervento laser

È possibile correggere la miopia e ridurre l'uso di occhiali e/o lenti a contatto senza dover sottoporsi ad interventi chirurgici laser. In molti non ne sono a conoscenza, eppure esistono degli esercizi che permettono di diminuire la miopia in maniera naturale

Ecco come ridurre la miopia senza nessun intervento laser

Recentemente sul web l’argomento è particolarmente chiacchierato e analizzato: esiste realmente la possibilità di ridurre la miopia mediante specifici esercizi oculari e senza un intervento laser agli occhi? Stando ai risultati ottenuti da rinomati medici specialisti in oculistica, questa chance esiste eccome.

Sappiamo bene che per miopia si intente la difficoltà che il proprio sistema visivo ha di mettere a fuoco oggetti in lontananza, se non attraverso l’utilizzo di specifiche lenti graduate montate su occhiali o grazie all’uso di lentine a contatto.

In base ad alcune teorie vi sono delle tecniche di rieducazione oculare le quali, mediante specifici esercizietti che rieducano il movimento visivo e riducono lo stress, sono in grado di ridurre i gradi di miopia.

La possibilità di ridurre la miopia grazie ad una rieducazione visiva non è affatto recente: già nel 1919 William Horatio Bates sostenne che la miopia era un processo accomodativo degli occhi, il quale porta ad una curvatura del cristallino mediante il muscolo ciliare. Però, seguendo una specifica ginnastica oculare rieducativa, si può riabilitare gli occhi alle normali funzionalità.

Stando alle collaudate tecniche di Bates, vi sono 3 specifici esercizi oculari in grado di ridurre progressivamente la miopia se effettuati con disciplina quotidianamente. Non trattandosi di esercitazioni complesse o dannose, tutti possono fare un tentativo e provare a ridurre la propria miopia.

Il primo esercizio si chiama “esercizio del libro” e consiste nell’avvicinare al viso e all’altezza degli occhi un libro aperto, fissandolo finchè i contorni delle lettere appariranno sfocati. Successivamente occorre fissare un oggetto in lontananza di almeno 10 metri. Ripetendo questa operazione si rieducherebbero i muscoli perioculari.

Il secondo esercizio è rinominato “esercizio della penna” e consiste nell’avvicinare la punta di una biro all’estremità del proprio naso. La si fissa finchè la vista non appare sdoppiata. In seguito occorre muovere gli occhi a destra e a sinistra e fissare un oggetto qualsiasi a distanza di 10 metri circa.

Ultimo e terzo esercizio consiste nel fissare un punto in alto ad occhi chiusi, roteare molto lentamente le pupille in senso orario continuando a mantenere lo sguardo alto il più possibile e compiendo un vero e proprio giro. Ripetere questa rotazione per 10-15 volte al giorno.

Stando ai risultati ottenuti da alcuni persone che si sono sottoposte quotidianamente alla pratica di questi esercizi, è possibile ridurre nell’arco di 2 anni la miopia e, ad esempio, passare da -1.75 a -1.25.

I nostri video tutorial
Commenti
Giovanna La Barbera
Giovanna La Barbera

19 settembre 2016 - 08:08:26

Confermo che l'esercizio della penna mi è stato insegnato dalla mia oculista fin da piccolissima e, nonostante sia stancante per gli occhi, può essere un valido aiuto se si effettua con costanza.

0
Rispondi