"Ecco com’è morta". Caso Resinovich, l’annuncio in diretta tv

Non è stato ancora risolto il giallo della 63enne trovata senza vita a gennaio scorso nei pressi di un boschetto vicino all'ospedale psichiatrico San Giovanni di Trieste. Sul caso ci sono però novità.

"Ecco com’è morta". Caso Resinovich, l’annuncio in diretta tv

Ascolta questo articolo

In Italia ci sono molti casi di cronaca che ancora attendono una soluzione. Uno di questi è quello di Liliana Resinovich, la donna di 63 anni scomparsa lo scorso dicembre da Trieste e poi rivenuta senza vita il 5 gennaio 2022 nei pressi di uno boschetto vicino l’ospedale psichiatrico San Giovanni di Trieste. Il suo corpo era avvolto in alcuni sacchi neri. Per il momento gli inquirenti stanno prendendo in considerazione tutte le ipotesi possibili, inclusa quella del suicidio, a cui però non crede la famiglia. 

La vicenda presenta molti lati oscuri che debbono essere chiariti. Neanche il marito Sebastiano Visentin crede a questa ipotesi. Del caso se ne è occupata anche la tramissione “Quarto Grado”, condotto dai giornalisti Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero. Proprio durante la tramissione uno degli ospiti ha presentato nuove ipotesi sul caso, annunciando come, secondo lui, sia morta la povera Liliana. 

L’ipotesi scioccante

Uno degli ospiti della puntata era lo pschiatra Alessandro Meluzzi, personalità molto nota nel suo campo ma anche all’interno della televisione italiana, in quanto l’uomo viene ospitato come opinionista in numerose trasmissioni televisive. Le sue ipotesi, da esperto della materia, fanno sempre discutere. 

Meluzzi ha un’idea chiara di come sia morta Liliana Resinovich, e secondo lui le indagini dovrebbero prendere in considerazione anche quest’altra ipotesi. “Di Liliana noi sappiamo solo parte della sua vita, rimangono ancora delle zone d’ombra, soprattutto cos’è accaduto in quella circostanza. Finché si continua a girare attorno a Sebastiano e Claudio, qua non se ne viene fuori” – così ha detto il professore Meluzzi, che poi ha fatto anche la sua ipotesi. 

“Secondo me, non si tratta né di suicidio né di omicidio bensì di una morte naturale. Questa donna non si è suicidata e non è stata uccisa, ma si tratta di una morte causata da stress emotivo estremo” – questa la conclusione dello psichiatra, che ha lasciato di stucco non soltanto i conduttori e gli ospiti presenti in studio, ma anche il pubblico a casa.

I nostri video tutorial
Fede Sanapo

Cosa ne pensa l'autore

Fede Sanapo - Queste notizie ci fanno capire come ci siano ipotesi differenti sulla morte di Liliana Resinovich, un giallo che ancora attende di essere risolto. Staremo a vedere se il caso si risolverà nelle prossime settimane, certo l'ipotesi è molto forte e merita sicuramente di essere approfondita. Lo psichiatra ha fatto molto discutere con le sue dichirazioni.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!