"È morto". La notizia sta sconvolgendo il mondo intero

C'è una notizia che sta facendo il giro del web, lasciando sconvolto il mondo intero. Riguarda un personaggio molto noto negli Usa. Ecco cosa sta accadendo.

Pubblicato il 18 maggio 2022, alle ore 12:52

"È morto". La notizia sta sconvolgendo il mondo intero

Ascolta questo articolo

C’è una notizia che sta sconvolgendo il mondo intero, innescando molti spunti di riflessione perchè, ancora una volta, nell’occhio del ciclone, è finito il virus che, in questi ultimi due anni, ha sconvolto le nostre vite.

Da quando le ondate pandemiche si sono abbattute, causando morti, ricoveri in terapia intensiva, dolore, il mondo si è diviso tra no vax e pro vax e le polemiche sono state all’ordine del giorno.

L’accaduto

Si era vantato di essere stato il primo a dichiarare la pandemia “una bufala” e si era rifiutato di credere nel virus fino alla fine. Ma il virus, che esiste, lo ha colpito. Parlo di un ex ufficiale della Cia, diventato popolare negli Stati Uniti per aver diffuso le teorie del complotto che, per uno strano gioco del destino, è morto di Covid, dopo essere stato contagiato in un suo tour anti-vax in Florida .

L’uomo in questione è Robert David Steel che è stato beccato dal virus nel mezzo del suo “Arise USA! tour” in tutto il paese allo scopo di “risvegliare la nazione sulla verità del virus”, promuovendo il suo messaggio No vax e le sue teorie cospirative. Steel è stato ricoverato all’inizio di agosto, dopo essere risultato positivo al Covid -19 e la sua morte è stata poi confermata da un amico, domenica 30 agosto. I media hanno spesso sottolineato i suoi atteggiamenti estremi e le sue esilaranti bufale. In particolare, era conosciuto per le sue convinzioni antisemite e per la “bufala delle bufale”: quella per cui la Nasa avrebbe gestito una colonia di bambini schiavi su Marte.

L’ex membro della Cia, anche durante il ricovero, non ha mai voluto cambiare la sua posizione, continuando a lanciare, dal suo sito online, frecciatine decisamente no- vax, pur sapendo che, se si fosse vaccinato, avrebbe evitato guai seri che lo hanno portato, senza un minimo di pentimento, alla morte, in un ospedale della Florida. Il suo amico Mark Tassi, anche lui un noto teorico della cospirazione, ha confermato il decesso in un video su Instagram e ha affermato che i medici lo hanno collegato a un ventilatore solo per “far sembrare cattivo” il governatore repubblicano della Florida Ron DeSantis che in tema di lotta al Covid è un tipo abbastanza scettico.

Sino agli ultimi istanti, prima dell’aggravamento che lo ha portato al decesso, Steel ha scritto una serie di post micidiali: il Sars-CoV-2 era una bufala, i ventilatori uccidevano le persone e i vaccini erano solo un mezzo per perpetrare stragi di massa.

I nostri video tutorial
Caterina Lenti

Cosa ne pensa l'autore

Caterina Lenti - Ritengo che chi non crede nei vaccini e poi muore perché contagiato dal Covid, debba davvero farsi un grosso esame di coscienza perché è grazie alla scienza se molti decessi si sono evitati e se la strage sta rallentando. Fino a che tutti non avranno questa consapevolezza, non ci potranno essere miglioramenti.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!