Donna entra in Chiesa, guarda il crocifisso e poi succede qualcosa di agghiacciante (1 di 2)

Ascolta questo articolo

C’è chi si reca raramente in chiesa, chi lo fa sistematicamente.  Una questione di fede? Diciamo che ognuno ha il suo modo di credere per cui non siamo noi a dover giudicare.

La chiesa dovrebbe essere un luogo di raccoglimento, di preghiera; un luogo in cui confessarsi, sentire le parole del sacerdote durante l’omelia, far parte della comunità di fedeli.

Si tratta di un luogo sacro, per cui il rispetto, in primis. Non a caso, le regole di buon senso invitano a non utilizzare i telefonini con la suoneria, concentrandosi  sul Vangelo.

Il silenzio dovrebbe far parlare solo la parola di Dio ma non c’è rispetto neppure per i luoghi religiosi e questo ce lo dimostra la cronaca. Sono storie che non vorremmo mai sentire.

Storie sconvolgenti, che lasciano un forte senso di incredulità ma che sono realmente accadute, ve lo assicuro. Non si tratta di fake ma di realtà. Vi riporto, ad esempio, quello che è successo nel 2016 in provincia di Monza .