Dimentica la porta aperta del suo bar, il giorno dopo trova una sorpresa sul bancone (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Ci sono storie che toccano il cuore e che ci fanno capire che, nonostante l’ondata di violenza che ci lascia sgomenti, al mondo c’è ancora chi conosce la parola rispetto.

C’è chi si volta indietro dinnanzi alle difficoltà altrui, come se non lo sfiorassero lontanamente, e chi, per fortuna, in un mondo in cui molti valori sono caduti nel dimenticatoio, ancora porge la sua mano ai bisognosi.

Purtroppo ci sono molti luoghi comuni sui giovani d’oggi che meritano di essere sfatati. Sono i luoghi comuni di chi dice che siano scansafatiche, per niente altruisti, solidali, rispettosi.

Non è così. E ce lo dimostrano i giovani che operano nel volontariato, che lavorano in croce rossa, che prestano la loro assistenza agli anziani o, semplicemente, che conoscono il rispetto.

Non è giusto fare di tutta l’erba un fascio perché di giovani dal cuore buono è pieno il mondo. Vediamo, ad esempio, cosa è accaduto quest’estate. Sono certa che vi lascerà senza parole.