Daniele Mondello pubblica una foto di Gioele: “Tutti devono vedere, BASTA bugie: ecco le prove” (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Il tempo scorre, non lo si può fermare e sono trascorsi anni dal 3 agosto 2020, giorno in cui la 43enne Viviana Parisi, conosciuta come Express Viviana, per via della sua attività di dj di musica techno, scomparve assieme al figlioletto Gioele, di soli 4 anni.

Viviana quel mattino aveva riferito al marito Daniele Mondello che si sarebbe recata con il figlio al centro commerciale di Milazzo, distante circa 30 chilometri dalla loro abitazione. Tuttavia è stato dimostrato che l’Opel Corsa di Viviana, con a bordo Gioele, quella mattina imboccò la Messina Palermo.

All’altezza del viadotto Pizzo Turda, nel comune di Caronia, la donna ebbe un incidente con un furgoncino con a bordo degli operai. Dopo il sinistro, la donna decise di abbandonare la sua automobile, con dentro la borsa e i documenti. Le ultime testimonianze oculari sono quelle di alcuni operai che la videro col figlioletto in prossimità del guard rail.

Quel che è accaduto dopo è una tragedia immane, che ha distrutto per sempre la vita del marito della dj, padre del loro adorato figlio. I cadaveri di Viviana e Gioele, come ormai si sa, sono stati ritrovati rispettivamente l’8 e il 19 agosto dello stesso anno a Caronia, in provincia di Messina.

Le due morti sono state archiviate come omicidio-suicidio, ma Daniele Mondello, rimasto vedovo e genitore orfano, non si è mai arreso, volendo sapere come sono andate realmente le cose.