Dal ginecologo per una normale visita ma quando apre le gambe, il medico le dice che… (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Tutte le donne dovrebbero sottoporsi a visite ginecologiche di controllo, in modo da fugare ogni dubbio circa la loro sfera intima. Ancora oggi, c’è molto imbarazzo.

C’è chi temporeggia, rinviando puntualmente l’appuntamento con lo specialista e chi, per fortuna capendo l’importanza di una diagnosi precoce, si reca annualmente dal ginecologo.

Tabù a parte, solo un esperto in materia può darci consigli, metterci in guardia da potenziali pericoli, dirci come stanno le nostre parti intime, insomma, se è tutto ok di sotto.

Alcune malattie si manifestano apertamente, con sintomi fastidiosi, altre agiscono silenziosamente ma insidiose, ragion per cui solo un controllo approfondito può fare la differenza.

E’ arrivato il momento di non rimandare, per scoprire eventuali polipi, fibromi, malattie sessualmente trasmissibili, tumori o cose ancora più strane ed impensabili, proprio come è accaduto alla protagonista della storia di cui vi parlerò.