Crampi addominali: cosa fare e cosa non fare in presenza di questo disturbo

Chiunque può soffrire almeno una volta nella vita di crampi addominali. Possono colpire sia adulti che bambini e hanno diverse cause. Ma esistono dei rimedi per poterli prevenire e alleviare. Vediamo quali sono

Crampi addominali: cosa fare e cosa non fare in presenza di questo disturbo

crampi addominali sono un disturbo che si può presentare molto frequentemente sia negli uomini che nelle donne ma anche nei bambini. Possono essere causati da diversi fattori che contribuiscono a scatenare questo fastidioso disturbo. Tra le cause di questa patologia troviamo:

  • la cattiva digestione, che ha la sua evidente manifestazione nelle contrazioni dolorose dell’addome;
  • la stitichezza o la diarrea, due problemi diametralmente opposti ma che si manifestano con dei sintomi molto simili, cioè con dei dolori addominali che possono durare anche per delle ore;
  • dolori mestruali, un problema che affligge quasi tutte le donne e che porta sofferenza soprattutto durante i primi giorni del ciclo;
  • l’ansia e lo stress;
  • le intossicazioni alimentari, che si palesano subito con dei forti crampi addominali;
  • la colite;
  • l’appendicite;
  • calcoli renali.

Crampi addominali: rimedi

Fortunatamente esistono dei rimedi e delle piccole accortezze che si possono seguire per prevenire il problema dei crampi addominali e per condurre uno stile di vita che sia il più sano possibile. Per cui è utile sapere cosa si può fare e cosa è meglio evitare.

In presenza di crampi addominali può essere utile bere dei liquidi caldi, come ad esempio tisaneinfusi, o anche brodiminestroni; è utile praticare un’attività fisica che non sforzi il corpo e che sia rilassante, come gli esercizi di yoga o quelli di pilates. Facendo un bel bagno caldo si può alleviare il mal di pancia, diffondendo una sensazione di relax e di benessere a tutto il corpo. E’ importante seguire una dieta a base di fruttaverdura e ricca di fibre, di antiossidanti e di vitamine.

Se i crampi all’addome sono causati dal ciclo mestruale o dal freddo, anche una semplice borsa dell’acqua calda può essere utile per alleviare il dolore. Se applicata sulla zona interessata, il calore contribuirà a rilassare i muscoli attenuando il dolore.

Bere, sorseggiando, una tisana alla valeriana, al tiglio o alla camomilla, tutte erbe con note proprietà rilassanti, aiuta ad attenuare il dolore e favorisce anche il sonno e la digestione, mentre, in caso di nausea e vomito provocati da cattiva digestione, è utile sorseggiare un infuso alla menta piperita. In caso di vomito è necessario anche assumere cibi leggeri e solidi. Anche effettuare un massaggio sulla zona del basso ventre attraverso dei movimenti lenti e circolari, può essere utile per alleviare i dolori.

Crampi allo stomaco: i cibi da evitare

Sono invece assolutamente sconsigliati e da evitare tutti i cibi e tutte le bevande che possono aumentare i crampi addominali e la nausea, oppure anche la fratulenza e il bruciore allo stomaco. Questi cibi e bevande sono:

  • gli alcolici, le bevande gassate e quelle che contengono la caffeina;
  • il latte e i suoi derivati;
  • gli alimenti fritti;
  • i legumi, perché possono provocare flatulenza e gonfiore;
  • gli alimenti ricchi di grassi;
  •  gli alimenti speziati;
  • gli agrumi e i pomodori, perché favoriscono l’acidità e il bruciore di stomaco.

Un’altra cosa da evitare se si soffre di crampi addominali è il fumo.

Con questi piccoli accorgimenti si può essere in grado di alleviare, seppur temporaneamente, tutti i fastidi legati ai crampi addominali.

I nostri video tutorial
Olga Dolce

Cosa ne pensa l'autore

Olga Dolce - Essendo donna, i crampi addominali di cui soffro io sono prevalentemente di natura mestruale, ma a volte capita che per problemi di digestione il nostro stomaco e il nostro pancino si lamentino. In questi casi ogni rimedio va bene per poter alleviare il dolore, e per quanto mi riguarda, molti di quelli citati dell'articolo li ho provati e mi hanno aiutato molto.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!