Cosa sono i coaguli mestruali e perché a volte compaiono

Nel corso delle mestruazioni, a tutte è capitato di veder comparire dei coaguli mestruali. Vediamo nello specifico che cosa sono e in quali circostanze si presentano.

Cosa sono i coaguli mestruali e perché a volte compaiono

Durante le mestruazioni, può capitare di veder comparire qualche coagulo di sangue. La comparsa dei coaguli può spaventare; solitamente si tratta di coaguli innocui, ma può anche capitare che essi siano il sintomo di qualcosa che non va. Come spiega il sito internet Mestruazioni.it, i coaguli mestruali innocui solitamente si possono verificare nelle donne che hanno un flusso abbondante o nei giorni in cui c’è tanto flusso. Infatti, il fenomeno dei grumi è legato proprio al flusso abbondante.

Come tutti ormai sappiamo, il sangue mestruale è quel sangue che è servito per nutrire la mucosa dell’utero durante tutto il ciclo mestruale. Nel momento in cui l’ovulo non incontra lo spermatozoo, arrivano le mestruazioni. Di norma il sangue dell’organismo ha la tendenza a coagularsi e per questo motivo l’apparato genitale produce un anticoagulante. Nel caso in cui si tratti di un flusso abbondante, l’anticoagulante non è sufficiente e quindi appaiono i grumi.

Nel caso in cui i coaguli mestruali però non dipendono dall’abbondanza del flusso mestruale, essi possono essere un sintomo di un problema. Tra le diverse cause che possono provocare la comparsa del coagulo mestruale, ci possono essere degli squilibri ormonali. Un’altra causa può essere la carenza di ferro. Il ferro serve proprio a produrre l’anticoagulante naturale, per cui, nel caso in cui ci dovesse essere una carenza di ferro, potrebbe essere necessario assumere degli integratori ed effettuare una dieta ricca di ferro.

Nei casi più estremi, si può addirittura confondere un coagulo mestruale con un aborto spontaneo. C’è però una differenza, perché mentre i grumi mestruali sono dello stesso colore delle mestruazioni, quelli dell’aborto possono essere giallognoli e grigi.

Inoltre, i grumi sono comuni in malattie e condizioni ginecologiche particolari, come ad esempio l’endometriosi o la malattia infiammatoria pelvica. In questi casi, insieme ai coaguli mestruali appaiono anche altri sintomi, come ad esempio le mestruazioni particolarmente dolorose oppure un forte dolore nella zona dell’addome o del bacino.

Il sito internet SaluteLab individua anche altre possibili cause per i grumi. Tra le cause individuate c’è la formazione di fibromi uterini, l’assunzione di contraccettivi ormonali e alcune anomalie ereditarie come la malattia di Von Willebrand.

I nostri video tutorial
Olga Dolce

Cosa ne pensa l'autore

Olga Dolce - Penso che sia sempre utile conoscere il perché dell'apparire di alcuni fenomeni "anormali" nel nostro corpo. Noi donne poi siamo particolarmente complicate e soprattutto delicate, per cui penso sia giusto e sacrosanto prestare la massima attenzione al nostro organismo e agli eventuali cambiamenti che ci possono essere nel corso della vita.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!