Clamoroso errore sulla scheda elettorale: cosa succede ora (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Il centrodestra, trainato da Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia, ha vinto le elezioni politiche 2022 e si prepara a governare l’Italia. Ieri, domenica 25 settembre, gli italiani sono stati chiamati alle urne anticipatamente per via dell’ennesima crisi di governo.

I seggi sono stati aperti dalle 7:00 alle 23:00 di ieri per eleggere il nuovo Parlamento, con la scheda rosa per la Camera e la scheda gialla per il Senato. Alle 19:00 di ieri sera, quindi a poche ore dalla fine, si registrava un’affluenza del 51,16%.

Si sono registrate lunghe file ai seggi, da Aosta a Catania, passando per Milano, Torino, Roma e Cagliari, forse anche per via del tagliando antifrode. All’uscita dalla cabina, infatti, la scheda non va subito inserita nell’urna ma consegnata al presidente di seggio, che deve prima staccare il tagliando, che è un codice che identifica la scheda.

Il tagliando, la cui funzione è quella di scongiurare possibili brogli, ha fatto perdere la pazienza a molti elettori, creando code e intasamenti specie nelle grandi città.

Tagliando antifrode a parte, come segnalato da Ansa.it, si è verificato un clamoroso errore sulla scheda elettorale. Vediamo cosa è accaduto e cosa potrebbe succedere.