Cipolle: proprietà, benefici e controindicazioni

Non ci aspetterebbe mai che una semplice cipolla sia in grado di prevenire un infarto, eppure questo bulbo ha poche calorie e molte proprietà benefiche

Cipolle: proprietà, benefici e controindicazioni

La cipolla è un bulbo aromatico con caratteristiche simili ad aglio, porro, erba cipollina e scalogno. Appartiene alla famiglia delle Liliacea. Se ne coltivano diverse qualità, in Italia le più prodotte sono la cipolla di Tropea (rossa) che ha il marchio di qualità IGP, Dolce (bianca), Barletta (rossa) o Borretana (giallo-dorata).

Dal punto di vista nutrizionale, contiene poca vitamina C e pochi carotenoidi. Le quantità di lipidi e protidi sono quasi irrilevanti ma è presente molta acqua. Può essere controindicata in caso di ipersensibilità gastrointestinale. La cipolla, però, contiene molte sostanze fitoterapiche che svolgono un’azione anti tumorale, prevengono soprattutto tumori al colon, allo stomaco e alla prostata, inoltre, contiene la quercetina che è stato attestato sia in grado di arrestare tumori al colon nei topi.

Contiene anche glucochinina che ha un’azione anti-diabetica e la brolemina che riesce a rompere le placche lipidiche formatesi nei vasi sanguigno (a seguito della rottura dell’endotelio) così da prevenire ictus e infarti. Molte sostanze contenute nella cipolla vengono portate all’inattività a causa delle alte temperature, quindi è consigliato mangiarla a crudo o dopo una leggera scottatura/rosolatura.

E’ un alimento altamente digeribile cioè transita rapidamente nello stomaco e nell’intestino. La lacrimazione che provocano durante il taglio, è causata da un gas chiamato syn-propanethial-S-oxide; l’organismo innesca una reazione di lacrimazione per eliminare il gas dall’occhio. Per evitare questo fenomeno, bisogna lasciare la cipolla immersa nell’acqua durante il taglio oppure refrigerarla.

Durante l’allattamento, la donna non deve consumare grandi quantità di cipolle perchè conferisce al latte materno un sapore sgradevole. Alcune persone hanno reazioni allergiche durante la manipolazione, per esempio, soffrono di dermatite da contatto o asma bronchiale.

L’induismo vieta il consumo della cipolla e dell’aglio perchè considerati cibi afrodisiaci che inducono a sentimenti sessuali. Questo perchè hanno l’allicina che aumenta il flusso sanguigno e “risveglia” i nervi.

I nostri video tutorial
Chiara Venditti

Cosa ne pensa l'autore

Chiara Venditti - Gli alimenti sono ricchi di sostanze di cui ignoriamo l'esistenza. In passato venivano usati come veri e propri medicinali, oggi sappiamo che sono ottimi per prevenire molte malattie. Bisognerebbe imparare a conoscere tutti gli alimenti che ingeriamo per capire fino in fondo la necessità di una dieta varia ed equilibrata.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!