Ci risiamo, troppi contagi: scattano le restrizioni. Italiani infuriati (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Gli italiani sono oberati da tasse, rincari, in ogni settore ormai, dai beni alimentari di prima necessità, alla benzina, per non ballare dei vertiginosi aumenti in bolletta di gas e luce.

Una situazione davvero fuori controllo, con sempre più famiglie che non ce la fanno ad arrivare a fine mese, messe a dura prova prima dalla pandemia e poi dalla crisi umanitaria ed economica in corso.

Il problema è serissimo. Abbiamo sperato che questa nuova stagione, appena arrivata, potesse portarci una ventata di novità positive, quelle di cui abbiamo bisogno per poterci risollevare da questo stato di cose.

Invece, quello che credevamo un problema “quasi superato” è tornato a farsi sentire, con grande aggressività, innescando davvero molta preoccupazione. Il Covid, il virus che ha stravolto le nostre vite da ormai 3 anni, seppur tenuto sotto controllo dalla campagna vaccinale, non è stato sconfitto.

Quindi, quella che pensavamo fosse un’estate di ripresa, di rinascita, non è affatto iniziata nel migliore dei modi e questo è attestato dai dati registrati proprio in queste ultime ore. Ma vediamo cosa sta accadendo.