Caso Saman Abbas, recuperati i resti nel casolare (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Il caso della scomparsa di Saman Abbas ci continua a tenere col fiato sospeso ma ormai pare che la svolta sia vicina.  Della 18enne pachistana si sono perse le tracce da Novellara, nella notte tra il 30 aprile e il 1 maggio 2021.

Quello che, per pochissimo tempo, è stato ritenuto un allontanamento volontario, ha assunto tinte macabri: quelle di un omicidio con occultamento del cadavere, commesso dai suoi familiari.

Saman, innamorata di uno connazionale che vive in Italia, Saqib aveva rifiutato un matrimonio combinato con il cugino in Pachistan; un matrimonio deciso a tavolino contro il suo volere.

Proprio questa sua disobbedienza al volere dei genitori, l’ha portata nelle braccia della morte e si deciderà tutto nel processo che vede 5 imputati: il padre e la madre della 18enne, lo zio e due cugini.

Ma pare che la svolta sia sempre più vicina. Se pochi giorni fa vi avevo parlato dei resti rinvenuti dai carabinieri nei pressi di un casolare abbandonato, a 500 metri dalla casa in cui gli Abbas vivevano, ora quei resti sono stati dissotterrati. Vediamo cosa è accaduto .