Carabiniere perde la vita a soli 28 anni: partita la raccolta fondi (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Sono davvero tantissimi i giovani strappati alla vita, improvvisamente. Un vuoto incolmabile, un’assenza che si percepisce ovunque in casa, lo strazio di tutti coloro che li hanno amati.

Un dolore troppo forte da sopportare, quello della perdita di un ragazzo di soli 28 anni che nella vita faceva il carabiniere. Lo vediamo nella foto dell’articolo; uno scatto che lo ritrae quando ancora faceva parte del mondo terreno.

Poi il destino, crudele, spietato, ha fatto il resto, portandoselo via. Difficile parlare di Natale, senza associarlo alla divisa che così tanto orgogliosamente indossava, sino a quando qualcuno ha deciso di per lui.

Aveva tutta una vita davanti, dei sogni che trasparivano dai suoi occhi curiosi ma, nello stesso tempo, trasparenti. Gli occhi di un ragazzo stimato, educato, la cui morte lascia un vuoto incolmabile in tutti coloro che hanno avuto modo di conoscerlo.

Una breve ma intensa vita la sua e ora che non fa più parte di questo mondo, il suo vuoto si sente, traspare dai tantissimi messaggi di cordoglio dei colleghi, egli amici, dei familiari che piangono la sua dipartita. Ma vediamo cosa gli è accaduto.