Bimbo di soli due anni muore: ecco cosa è emerso (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Ricorderete tutti il volto del piccolo Nicolò Feltrin, il bimbo di 2 anni che si spense il 28 luglio 2022 presso l’ospedale di Pieve di Cadore. Sin da subito, la notizia della sua morte sconvolse il Bellunese e l’Italia intera.

Altrettanto immediate furono le perplessità attorno all’improvviso decesso del bambino, in quanto le dichiarazioni fornite dal padre della vittima, Diego Feltrin, boscaiolo 43enne, non convinsero gli investigatori.

L’uomo, al quale quel giorno d’estate era stato lasciato il figlioletto, ha sempre dichiarato di averlo portato in un parco nei pressi della loro abitazione dove, secondo la sua versione dei fatti, il bimbo avrebbe portato alla bocca un qualcosa preso da terra.

Immediate le ricerche della possibile sostanza nociva nell’area verde ma, nella zona interessata, non furono trovate tracce di topicida o di altre sostanze velenose.

Nell’appartamento in cui Nicolò viveva assieme ai genitori, invece, i carabinieri, perquisendolo, trovarono tracce di sostanze stupefacenti. Da allora, fu evidente che più di qualcosa non tornava nel racconto del signor Feltrin.