Attenzione, sciroppi ritirati dal mercato. È allarme (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Con l’arrivo del freddo e le temperature sempre più in diminuzione, cominciano i primi malanni stagionali, anzi, a dirla tutta, l’influenza è già abbondantemente arrivata, costringendo a letto un gran numero di italiani.

Se finora sono i piccoli i più colpiti, ce n’è per tutti, e tra i sintomi più fastidiosi arriva puntualmente la tosse, fastidiosa, che non lascia scampo, che tormenta specie di notte.

Logico che, in questi casi, la prima cosa che viene in mente è ricorrere allo sciroppo, eppure, proprio in queste ore, è arrivata una notizia che sta creando moltissima preoccupazione.

Riguarda proprio gli utilizzatori di sciroppi per la tosse e, logico che chi ne ha uno in casa o lo sta usando, è in panico. Per creare inutili allarmismi ma al solo scopo informativo, è opportuno capire bene cosa sta succedendo.

Dunque, se siete giunti fin qui e, come me, necessitate di chiarimenti, ecco a voi delle info utili a fare il punto della situazione.