Arriva la drammatica notizia: operato d’urgenza, il piccolo non ce l’ha fatta

Ricoverato ormai da diversi giorni presso l'ospedale di Marcianise, purtroppo non ce l'ha fatta. La sua drammatica storia aveva commosso tutti: ecco di chi si tratta.

Arriva la drammatica notizia: operato d’urgenza, il piccolo non ce l’ha fatta

Ascolta questo articolo

Purtroppo il piccolo non ce l’ha fatta, dopo giorni di lunghe battaglie e di sofferenza, il suo cuoricino ha smesso di battere. La sua storia aveva commosso tutta Italia e, il suo dramma, infatti, sconvolge tutti. Un dramma senza precedenti per questo bambino disabile, adottato si può dire dall’intera comunità del comune di Marcianise, nel casertano.

Ricoverato negli ultimi giorni, per il piccolo, che soffriva già di gravi patologie, si era già intuito che sarebbe stata una dura battaglia. Purtroppo, pur lottando con grande coraggio, dopo un delicato intervento chirurgico, per lui non c’è stato più nulla da fare. Rimarrà, sicuramente, nel cuore di tutti, per la sua struggente storia e per il dramma che è stato costretto a vivere a causa dei genitori. 

Ecco cosa gli è successo

Giuliano Margherita, era un bimbo disabile di 14 anni abbandonato alla nascita vicino ai cassonetti della spazzatura. Dopo essere stato ritrovato e soccorso da due persone che, successivamente gli hanno anche dato il nome, è stato poi adottato, si può dire, dal Comune di Marcianise, in provincia di Caserta. 

Il bambino, non vedente e sordo, è stato trasferito d’urgenza nei giorni scorsi presso il Santobono di Napoli dove, a causa di una grave crisi respiratoria, è stato sottoposto ad un intervento d’urgenza. Purtroppo, sebbene all’inizio sembrava essere andato tutto per il meglio, successivamente, già debilitato dalle gravi patologie di cui soffriva, per il piccolo Giuliano non c’è stato nulla da fare.

E’ stato infatti lo stesso sindaco di Marcianise, Antonello Velardi, a comunicare il decesso del piccolo tramite un post struggente sul proprio profilo Facebook: “Se ne è andato Giuliano, il nostro Giuliano. È spirato pochi minuti fa, all’ospedale Santobono a Napoli, dove era ricoverato e dove era stato operato. I medici hanno tentato inutilmente di rianimarlo, non ce l’ha fatta.È una notizia tristissima per me, per Marcianise, per tutti noi che avevamo adottato quel bambino diventato figlio di tutti. È una notizia che non avrei mai voluto dare. Abbiamo perso. Ci restano solo le lacrime”. L’intera comunità di Marcianise, piange uno dei suoi figli più belli.

I nostri video tutorial
Andrea Rubino

Cosa ne pensa l'autore

Andrea Rubino - Davvero struggente la storia di questo coraggioso bambino, figlio di una intera comunità. Non meritava sicuramente questa fine. Purtroppo, però, è andata così, quello che consola è che durante la sua vita, il suo dramma è stato d'insegnamento per molti. Encomiabile la vicinanza e l'affetto dimostratogli dall'intero comune di Marcianise.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!