Anziano subisce numerosi furti in pochi mesi, perde la pazienza e spara (1 di 2)

Ascolta questo articolo

La piaga dei furti nelle campagne sta mettendo letteralmente in ginocchio un settore; quello dell’agricoltura, che deve fare i conti con un’infinità di altri problemi; in primis i cambiamenti climatici.

Se l’estate torrida e l’assenza di precipitazioni hanno distrutto interi raccolti, gettando nella disperazione chi vive dei prodotti della sua terra, come se non bastasse, si sono aggiunte le alluvioni, che hanno continuano a distruggere.

A questo vanno a sommarsi i furti di mezzi, materiale ferroso, rame, paletti e raccolti, al punto che, in diversi casi, non vedendo altra via d’uscita, diversi coltivatori si tolgono la vita.

C’è chi si diverte a rubare, privando dei frutti di un intero anno il legittimo proprietario e chi chiede aiuto alle istituzioni per porre fine a questo fenomeno sempre più dilagante.

C’è poi chi pensa di farsi giustizia da solo. Anche in questo caso, l’opinione pubblica è divisa tra coloro che non ritengono eccessivo il comportamento messo in atto contro i ladri, e coloro che si dimostrano solidali, immedesimandosi in quell’agricoltore disperato.