Anna Tatangelo, il dramma poco fa: una morte atroce (2 di 2)

Ascolta questo articolo

Il rapporto di Anna con mamma Palmira era davvero stupendo. Basta guardare le foto postate sui social dell’artista, per capire il legame che le univa. Palmira era una donna esemplare e sono tantissime le foto che le ritraggono assieme. Scatti semplici, in cui è racchiusa tutta la loro quotidianità, sino agli ultimi tempi, quelli bui della malattia contro la quale ha combattuto sino all’ultimo.

La notizia della morte, diffusa in primis da una testata locale, per poi fare immediatamente il giro della rete, espandendosi a macchia d’olio, ha lasciato tutti senza parole e, ovviamente, possiamo solo immaginare il dolore che sta provando Anna in queste ore. I funerali della mamma, scomparsa prematuramente a soli 67 anni, saranno celebrati domani alle 15.30 presso la chiesa dei Padri Passionisti, mentre la Tatangelo, al momento, è chiusa nello strazio e non ha rilasciato alcuna dichiarazione.

Una donna forte, determinata, in grado di portare avanti con fermezza e dolcezza la famiglia. Un punto di riferimento, una luce nella vita di Anna e di tutti coloro che hanno avuto modo di conoscerla. Questo e molto altro era Palmira. Anna, in tantissime occasioni, aveva parlato dell’immenso affetto che la madre dava al suo nipotino Andrea, figlio avuto con Gigi D’Alessio.

Solo pochi mesi fa, in occasione della Festa della mamma, Anna le aveva dedicato queste parole: “Descrivere i sentimenti che un essere umano può provare per la propria mamma é davvero difficile perché ogni parola, ogni emozione, ogni grazie sembra non riuscire mai a descrivere una cosa così forte ed intensa. Ed eccomi qui…con gli occhi pieni di emozioni a pensare a te, Mamma. Sei la persona più forte che io conosca, mi ritengo una donna fortunata ad averti con me”. 

Una lunga dichiarazione d’amore, proseguita con questo periodo: “Non sai quanto tu possa essere fondamentale nella mia vita. Mi insegni tutti i giorni ad essere una donna ed una mamma migliore, quello che sono lo devo a te. Mi hai insegnato ad essere forte, lo hai fatto in silenzio, anno dopo anno, senza mai chiedere…senza mai lamentarti, senza mai appoggiarti a nessuno, con le tue sole forze e con una sensibilità unica. Ti amo più della mia vita e non sai quanto ami vederti con Andrea, perché come Nonna sei straordinaria”. Sentite condoglianze ad Anna Tatangelo e a tutta la sua famiglia per la perdita della sua adorata mamma.

Scopri altre storie curiose