Alessia e Giulia, le sorelle morte a 15 e 17 anni travolte e uccise dal treno: il motivo del gesto (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Ha sconvolto tutta Italia la tragedia ferroviaria in cui ieri mattina presto, intorno alle 6:40, hanno perso la vita due splendide sorelle, giovanissime, di 17 e 15 anni.

Giulia e Alessia Pisanu, di origini sarde ma residenti in una villetta a Madonna di Castenaso, nel Bolognese, sono state travolte da un Frecciarossa in arrivo da Pescara. Nella stazione, dice la procura, non c’è stata alcuna anomalia, quindi la causa del decesso delle due sorelle va ricercata altrove.

Per loro non c’è stato scampo. Sono bastati pochi istanti perché il treno che travolgesse, ponendo fine alla loro esistenza…proprio a Riccione, la città che amavano, in cui si recavano spesso per trascorrere le notti a ballare in discoteca con gli amici fino all’alba, in giro per i locali della Riviera.

Come tanti adolescenti, quella città che ha donato loro sorriso, spensieratezza, divertimento, si è trasformata improvvisamente nel luogo della loro morte. Un epilogo tragico, un destino beffardo, attorno al quale ruotano tanti punti interrogativi.

Cosa è accaduto a queste due sorelle così affiatate dopo la notte trascorsa in discoteca? A cosa sono legati i loro comportamenti piuttosto strani, che in diversi testimoni hanno notato?