Addio a Nonna Rosetta di Casa Surace, le cause della morte (2 di 2)

Ascolta questo articolo

Come un fulmine a ciel sereno, veniamo a sapere che nonna Rosetta, la celebre nonna dei video di “Casa Surace”, il gruppo di videomaker, è venuta a mancare. Il suo cuore ha cessato di battere a 89 anni, nonostante non li dimostrasse affatto. E’ stata la stessa Casa Surace a confermare la tragica notizia del suo trapasso a diverse testate, tra cui Fanpage.it. 

Classe 1933, nata a San Giorgio a Cremano, in provincia di Napoli, ma trasferitasi a Sala Consilina, in provincia di Salerno, dove il famoso gruppo fa base, era considerata come una vera nonna, un grande simbolo del gruppo con il suo mix di ironia, tradizione e praticità. Per chi non lo sapesse, era realmente la nonna di uno dei membri di Casa Surace, di Beppe Polito ma, grazie ai suoi modi di fare, tutti gli altri componenti l’hanno presa a cuore, considerandola come una di famiglia.

L’ultimo suo video, sul “risparmio energetico”, risale ad un mese fa. Un successo planetario il suo, la cui fama è arrivata praticamente ovunque. Pensate che i suoi video sono stati tradotti persino in cinese e portoghese, totalizzando milioni di visualizzazioni in tutto il pianeta. Ma chi era Rosetta? Una casalinga che da 7 anni è diventata, a pieno titolo, la nonna d’Italia con i video “nord-sud” e con le numerose promozioni del gruppo Casa Surace.

Ma da dover deriva tutto il suo successo? Fu lei stessa a spiegarlo, in una intervista a Il Mattino: “Una volta serviva al cast una donna anziana che interpretasse il ruolo della nonna del gruppo e mio nipote fece il mio nome. Dovevo girare solo un video, invece sono diventata la loro nonna ufficiale”. Nonna Rosetta è stata ospite nel salotto di Vieni da me, condotto da Caterina Balivo, e ha fatto divertire tutti con una parodia della canzone vincitrice Festival di Sanremo 2019, “Soldi” di Mahmood.

I videomaker sulla pagina di Casa Surace hanno scritto un commovente e profondo messaggio rivolto proprio alla nonnina più famosa d’Italia: “Addio nonna. Ti chiamiamo nonna, perché per tutti noi sei stata veramente una nonna, oltre che la migliore amica. E oggi ci fa sorridere tra le lacrime chi ci fa le condoglianze, come fossimo tutti tuoi nipoti. Siamo sicuri che ora sei da qualche parte a preparare un ragù che pippitierà per tutte le ore che vorrai, e ti salutiamo con le ultime parole che hai detto per la nostra grande famiglia: “Stattaccort”. Ci stiamo accorti, tranquilla. Ciao, nonna Rosetta”. Un successo planetario, arrivato per caso fortuito che, in men che non si dica, l’ha resa la nonnina social più amata dagli italiani. In tanti la acclamavano, le chiedevano autografi per strada o mentre faceva la spesa e lei era felice di tutto questo. Ancora non sappiamo le cause del suo decesso ma molto probabilmente è deceduta a causa dell’età.

Scopri altre storie curiose